La leggenda dello Scoglio degli Eterni Amanti

Camminando per il lungomare Catanese, e’ possibile notare questo tratto di scogliera - situato ad altezza piazza Nettuno, di fronte alla Tavernetta.

lo scoglio degli eterni amanti

Viene chiamato lo scoglio degli eterni amanti, la cui storia e’ narrata in una antica leggenda.

La leggenda racconta di Tano e Rosa, due giovani Catanesi vissuti nel X secolo. Il loro amore fu contrastato dal padre di lei perche’ il ragazzo era povero, ma Tano non si arrese e ottenne, insistente, un tempo prestabilito entro il quale arricchirsi.

Sfido’ la morte, vinse la guerra ma quel tempo non era per lui: pur essendo tornato entro il limite stabilito dei cinque anni, Rosa era gia’ andata in sposa ad un fratello del console Catanese.

La sofferenza lancinante del giovane non fece da freno; al contrario Tano domando’ e ottenne udienza da Rosa nella sua casa. Li’, tra le mura discrete, le chiese un bacio. Lei, fedele ai precetti del matrimonio, glielo nego’. E lui mori’ di dolore.

Il giorno dopo nella cattedrale, durante i funerali del giovane, una donna a lutto cammino’ verso il feretro: Rosa alzo’ il velo e pose le sue labbra su quelle del giovane. Improvvisamente cadde al suo fianco, straziata da rimorso e rimpianto, senza più vita.

Qualche giorno più tardi, una imponente colata lavica scolpi’ la figura dei due amanti. Da quel giorno si narra, infatti, che coloro i quali si rechino in questo luogo per dichiararsi vicendevole amore, saranno amanti per sempre.

lo scoglio degli eterni amanti - mod

Sulla leggenda di Tano e Rosa i Kunsertu hanno composto la bellissima Mokarta

Note: Immagini e leggenda sono state pubblicate, per la prima volta (che io sappia) nel gruppo Facebook sei catanese se, da Daniele Cannata , a cui probabilmente appartengono i diritti d’autore delle immagini.

Ritengo di fare cosa gradita, nonche’ l’interesse della nostra citta’, postando e pubblicizzando il tutto.


Related Posts


Comments